23/01/2017 - IMPORTANTI CHIARIMENTI DELLA COMMISSIONE EUROPEA SULLE ETICHETTE DI PRODOTTI ALIMENTARI

La Commissione Europea ha reso recentemente noto un documento in lingua inglese:

(http://ec.europa.eu/food/sites/food/files/safety/docs/labelling_legislation_qanda_application_reg1169-2011-pt2_en.pdf), nel quale vengono forniti chiarimenti sull’interpretazione di alcune norme del Regolamento EU n. 1169/2011 in materia di etichettatura dei prodotti alimentari (in particolare in tema di dichiarazione nutrizionale obbligatoria).

Il suddetto documento rende nota l’interpretazione della Commissione Europea su alcune tematiche (ai fini di un’applicazione del Regolamento negli Stati Membri dell’Unione Europea il più armonizzata possibile) ma non ha valore legale vincolante, dal momento che, come noto, l’interpretazione del diritto comunitario è di esclusiva competenza della Corte di Giustizia dell’Unione Europea.

Le questioni affrontate nel documento riguardano, fra le altre:

  • rappresentazioni e denominazioni fuorvianti in etichetta (caso di prodotto ove viene sostituito un ingrediente normalmente presente o qualora vengano sostituiti componenti importanti; indicazioni in materia di etichettatura di prodotti vegani o vegetariani che nel nome richiamano prodotti con caratteristiche diverse);
  • utilizzo di claims riguardo alla presenza o all’assenza di certi ingredienti o nutrienti;
  • dimensione e tipologia dei caratteri da utilizzare nell’etichettatura;
  • TMC per vini, succhi di frutta e per bevande alcoliche ottenute da succhi di frutta integrati con l’alcool;
  • indicazioni in materia di congelamento dei surgelati;
  • indicazioni in materia di indicazioni sul contenuto di fibra;
  • indicazioni in materia di etichettatura di prodotti in salamoia o sott’olio;
  • indicazioni in materia di obbligo di indicare le informazioni nutrizionali per alcuni alimenti (farina, miele, erbe aromatiche, riso precotto, oli vegetali, zucchero, aceto con aggiunta di sale, sale iodato, integratori alimentari);
  • indicazioni in materia di ripetizione della tabella nutrizionale nel packaging del prodotto.

Per informazioni è possibile contattare lo studio attraverso l'apposito form, nella sezione contatti.

avv. Christian Cerutti