04/07/2019 - REGISTRAZIONE DEL MARCHIO COLLETTIVO “ACETO BALSAMICO DI MODENA”: LA CASSAZIONE CONFERMA IL RIFIUTO ALLA REGISTRAZIONE DEL MARCHIO

La Corte di Cassazione, in una recente sentenza (n. 12848 del 14.05.2019), ha confermato che non è consentito, nell’ambito del procedimento di registrazione di un marchio, una rimodulazione dell’elenco dei prodotti o servizi oggetto della Classificazione internazionale di Nizza.

Nel caso specifico, la Cassazione ha confermato la sentenza di seconda istanza che ha respinto il ricorso proposto dal Consorzio Tutela Aceto Balsamico di Modena avverso il rifiuto dell’”Ufficio Italiano Brevetti e marchi” di registrare il marchio collettivo con riferimento ai prodotti rivendicati con le diciture “Aceto balsamico di Modena” e “Condimenti all’aceto balsamico di Modena”, in relazione alla domanda depositata dal Consorzio per contraddistinguere i prodotti all’interno della “classe 30” della Classificazione Internazionale di Nizza (categoria aceto-salse e condimenti).

Il rischio, nel caso di specie, era che con la registrazione di tale marchio collettivo venissero individuati prodotti con caratteristiche particolari non comprese nella “classe 30” della Classificazione Internazionale di Nizza e con la conseguenza di operare una non consentita “ristrutturazione dell’elenco di prodotti e servizi, normativamente previsti”.

 

Per ulteriori informazioni è possibile contattare lo studio attraverso l'apposito form, nella sezione contatti.

avv. Christian Cerutti